Che cos’è la coltivazione idroponica?

Che cos’è la coltivazione idroponica?

By In Senza categoria On 22 October 2014


L’idroponica è la scienza della coltivazione di piante senza suolo , chiamata spesso ‘fuori suolo ‘ .Di solito applicata ad un ambiente chiuso e controllato ( serra ) , dove la terra viene sostituita dai substrati artificiali che consentono di ridurre le variabili di produzione ed aumentare la qualità e la quantità del prodotto, generano una continuità produttiva e lavorativa.

I substrati rappresentano uno strato , una superficie su cui vive una pianta da coltivazione idroponica . Nelle coltivazioni idroponiche si utilizzano perlite ,l’argilla in forma espansa, lana di roccia, fibra di cocco ed a volte miscele di questi elementi. Come tutti i substrati , questi servono a far crescere la pianta soprattutto ad aerare le radici.

Questa tecnologia all’interno della serra , con i relativi processi di calcolo, programmi di produzione, creano una vera e propria fabbrica agricola. La tecnica idroponica è stata usata nei secoli scorsi, per diversi utilizzi (si pensi ai giardini pensili in Babilonia, ai giardini su zattere in Egitto, e piu’ di recente , alle fattorie idroponiche per alimentare i soldati durante la seconda guerra mondiale ).

Oggi l’idroponica sta cominciando ad avere un ruolo importante nella produzione agricola mondiale. Infatti considerando vari fattori come i cambiamenti climatici, la scarsità della qualità dell’acqua ed anche la mancanza di acqua, ci si orienta sempre piu’ spesso verso metodi alternativi di orticoltura,come ad esempio appunto l’idroponica.

Le piante coltivate utilizzando il sistema idroponico hanno la stessa fisiologia delle piante coltivate nel terreno. Le piante coltivate in un sistema idroponico richiedono le stesse sostanze nutrienti di quelle coltivate nel terreno ma il contenuto puo’ essere controllato in modo piu’ accurato. La differenza fondamentale tra i due metodi è il modo in cui l’acqua e le sostanze nutritive vengono consegnati alle piante.

E’ cosi possibile avviare una produzione per esempio di ortaggi con tecnica idroponica, All’interno della serra, saranno posizionate specifiche canaline, nelle quali verranno prima posizionati i materiali scelti di substrato ( che possono essere fibra di cocco piuttosto che lana di roccia ) come base per qualsiasi cultura dopodiché , è necessario completare con l’illuminazione che è fondamentale per la tecnica idroponica. E’ quindi un impianto serricolo, quello idroponico che è superiore in qualità e che garantisce un rendimento molto elevato.

Infine, tra i suoi vantaggi, il sistema idroponico consente la crescita delle piante in modo efficiente utilizzando in alcuni casi sino al 95% in meno di acqua rispetto all’agricoltura in suolo. Inoltre è possibile installare questo sistema in aree di terreni non coltivabili, ove le condizioni non sono quelle ottimali, i parassiti e le malattie da suolo vengono  sensibilmente ridotti, la pianta si produce meglio , raggiunge la maturità in tempi molto più brevi e il loro aspetto dura di più.


About the Author

Mary